Il Sindaco Paola Davì e la nipote della scienziata Ing. Piera premiano i talenti

Incoraggiare le potenzialità e promuovere i talenti nelle scuole della rete che portano il nome della scienziata è una delle mission della Fondazione Rita Levi-Montalcini che mercoledì 10 aprile scorso, nella persona dell’ing. Piera, nipote del premio Nobel per la Medicina, ha premiato Simona Cassetta, tredici anni appena compiuti, della classe 3E. 

CHI È SIMONA
Papà italiano, mamma filippina, Simona è un’alunna meritevole che si è messa in luce per l’ottimo profitto ma anche per il modo silenzioso di stare vicino alle persone, per l’entusiasmo e la passione con cui si è dedicata alle iniziative della scuola; non ultimo per il grande amore per la conoscenza e per lo studio profuso nei tre anni di scuola media. “Ricorderò sempre Melara come un piccolo paese in cui si fanno grandi cose” ha detto Simona (che vuole diventare scienziata) stringendo fra le mani, emozionatissima, il libro di Rita Levi-Montalcini Le tue antenate, donne pioniere nella società e nella scienza dall’antichità ai giorni nostri. 

LE AUTORITA’ E I PRESENTI
Oltre al Sindaco Paola Davì, partner della Fondazione nell’assegnazione della Borsa di studio, erano presenti l’Assessore alla Cultura Elena Cantutti, Andrea Tinti dell’Auser di Melara, Fiorella Viarana del Lions Club di Mantova Terre Matildiche, Alessandra Fin del Distretto Lions 108 Ib2 Mantova referente del Progetto internazionale “News Voices”, la docente Maria Cristina Gallini responsabile della comunicazione e dei contatti con la Fondazione, il Sindaco dei Ragazzi Giulio Bianchini, i parroci Don Giuliano e Don Ionut e tutti i docenti della secondaria di Melara. Oltre agli alunni della secondaria, e al pubblico invitato, anche una rappresentanza degli alunni della scuola primaria accompagnati dalla maestra Eleonora Geminiani.

LE  T-SHORT STYLE MELARA_RITA LEVI-MONTALCINI
Dopo la visione di un videoclip montato dagli alunni della 2E che illustrava le numerose attività della scuola portate avanti fino ad oggi, gli alunni hanno cantato l’Inno delle scuole della rete e hanno poi indossato le T-short finanziate dalle attività del Consiglio comunale dei Ragazzi il cui logo, impresso sulle magliette, raffigura alcune api - simbolo di Melara - su uno sfondo azzurro a rappresentare le acque del Po; sul retro delle magliette un simpatico disegno, creato dagli alunni sotto la guida del docente di Arte prof. Segattini, che mostra graziose sinapsi a ricordare il lavoro di ricerca di Rita Levi-Montalcini.

L’INAUGURAZIONE DELLA NUOVA LIM E IL MESSAGGIO DELLA PANCHINA “ROSSA”
La consegna della Borsa di studio è stata anche l’occasione per inaugurare la terza lavagna multimediale posizionata nella classe seconda che ne era priva. Ora tutti i ragazzi sono davvero connessi e possono usufruire di una didattica dinamica al passo coi tempi.
Un altro importante momento è stata la consegna al Comune da parte del Lions della panchina “rossa” che verrà posizionata nel cortile della scuola. Essa rappresenta il simbolo della lotta contro la violenza sulle donne per ricordare, a tutti e sempre, l’importanza del rispetto e dell’attenzione che le persone devono avere per il mondo femminile.

IL MESSAGGIO DI PIERA LEVI-MONTALCINI
L’ing. Piera si è congratulata con Simona, ha ringraziato i presenti e tutti i docenti del plesso per il prezioso lavoro svolto nella quotidianità con tenacia e passione.  Ha inoltre sottolineato che “stimolare le attività produttive e la realizzazione delle persone, tramite la formazione professionale e la messa a punto di programmi di microcredito, capaci di garantire l’emancipazione del ruolo della donna e lo sviluppo delle sue piene potenzialità” resta per la Fondazione un traguardo fondamentale.

Un piccolo rinfresco preparato dai cuochi della scuola e offerto dall’amministrazione comunale ha chiuso questa bella mattinata di festa mentre ancora risuonavano le parole di Rita Levi-Montalcini ricordate dalla nipote: “Con l’istruzione si sconfigge l’ignoranza che è alle radici della povertà e della fame”.